Notizie e commenti

9 maggio, l’Europa che vorremmo

Pur nell’attuale incerta situazione, la nostra Fondazione – in occasione dei 70 anni della dichiarazione  Schuman – intende ribadire il proprio impegno europeista con un appello-documento per un’Europa che sia sempre più comunità. Purtroppo siamo circondati da tanti scettici controproducenti e da populisti egoisti e superficiali che remano in direzione opposta. Speriamo che prevalga uno spirito autenticamente europeo, che l’esperienza pandemica dovrebbe aver rafforzato, come del resto auspica anche Romano Prodi in un intervento pubblicato in questi giorni su Quaderni di Dialoghi.   F
Continua

Tutela del paesaggio e capacità di autogoverno

Come Fondazione sensibile ai problemi della montagna bellunese, abbiamo inteso aggiungere la nostra voce a sostegno delle reazioni  al decreto Mibact  5 dicembre 2019 che ha dichiarato  di «notevole interesse pubblico» l’area alpina compresa fra il Comelico e la Val d’Ansiei. Al di là della sua legittimità, che sarà accertata attraverso l’esito dei ricorsi portati avanti dalla Regione (sia alla Consulta che al Tar Lazio) e dai Comuni (al Tar Lazio) d’intesa con la Provincia, la vicenda di questo decreto di tutela: mette ancora una volta in discussione il metodo della concertazione istituzionale e il processo di p
Continua

La nostra Europa

In preparazione delle elezioni europee del 23-26 maggio 2019, e per ribadire il proprio convinto impegno europeista, la Fondazione “Montagna Europa” ha curato un ciclo di trasmissioni radiofoniche volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del voto. Ecco i podcast che propongono anche la conferenza tenuta a Belluno, in occasione della Festa dell’Europa, dal prof. Filippo Pizzolato dell’Università di Padova. RADIO ABM – Conversazioni sull’Europa: http://www.bellunesinelmondo.it/podcast-talk-about/  RADIO BELLUNO – Europa Euro
Continua

Strasburgo, 35 anni da quel 15 dicembre 1983

Il 15 dicembre 1983 il Parlamento europeo riunito a Strasburgo approvava la Risoluzione Colleselli .  Trentacinque anni dopo, proprio nei giorni in cui Strasburgo, durante la sessione plenaria dell’Europarlamento,  assiste attonita al barbaro gesto di violenza che ha colpito i suoi mercatini di Natale con l’omicidio anche di un giovane reporter italiano, la Fondazione “Montagna e Europa” che di Colleselli porta il nome, e ai valori dell’Unione europea ispira la sua azione, ricorda quella data con particolare emozione,  proponendo all’attenzione di questo sito un recente articol
Continua

Autunno 2018, i nostri boschi feriti e devastati

Il territorio della provincia di Belluno, medaglia d’argento al valor civile a seguito dell’alluvione del 1966, è stato nuovamente e profondamente sconvolto dall’eccezionale ondata di maltempo del 28-29-30 ottobre 2018, che ha portato ad una grande devastazione del patrimonio boschivo nel cuore delle Dolomiti patrimonio mondiale Unesco. Su cosa fare nei confronti dei “boschi feriti”, il rappresentante della nostra Fondazione Orazio Andrich, nella sua veste anche di presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della provincia di Belluno, ha rilasciato un’importante ed ampia intervista al settima
Continua