Notizie e commenti

Presentato il progetto di legge regionale sull’autogoverno del Bellunese

“Interventi a favore dei territori montani e conferimento di forme e condizioni particolari di autonomia amministrativa, regolamentare e finanziaria alla Provincia di Belluno in attuazione dell’articolo 15 dello Statuto del Veneto” è il titolo della proposta di legge n. 370 presentata in Consiglio regionale dai tre consiglieri bellunesi (Dario Bond capogruppo del Pdl, Sergio Reolon del Pd e Matteo Toscani della Lega) e sottoscritta da Carlo Alberto Tesserin (presidente della commissione Statuto), oltre che da un nutrito numero di consiglieri dei diversi schieramenti. Gli obiettivi del testo, che conta 20 articoli
Continua

Il Bellunese riparte. Proposte e soluzioni per l’autogoverno della provincia

Successo di partecipazione – venerdì 5 aprile nella Sala Muccin del Centro Giovanni XXIII di Belluno – alla presentazione di una proposta ”complessiva” sull’autogoverno della montagna bellunese, sull’autonomia amministrativa della Provincia e più in generale sulla specificità montana, a cura della Fondazione Colleselli. L’iniziativa, in tempi ragionevolmente brevi,  intende favorire le condizioni per un effettivo forte autogoverno del territorio bellunese nell’ambito del Veneto, nel segno dell’unità, del dialogo e della condivisione con tutte le forze vive del Bellunese. I consiglieri regionali presenti al forum
Continua

Appello alle (nasciture) Unioni montane: non dimenticatevi di essere anche comunità

Con la legge n. 40/2012 la Regione Veneto ha istituito le Unioni montane, destinate a prendere il posto delle Comunità montane, eventualmente ridelimitate nei confini territoriali. Ricordando l’impegno di Arnaldo Colleselli a favore di queste associazioni intercomunali di vallata (suo l’ordine del giorno approvato dalla Camera il 18 novembre 1971, cioè il giorno in cui si discusse in Parlamento quella che  sarebbe divenuta la legge 1102) la Fondazione  auspica che le Unioni dei Comuni montani e parzialmente montani, nel rispettivo Statuto, possano continuare ad essere denominate “Comunità montane” (per ribadirne
Continua

Riadottato il PAI, un percorso in atto dal 2004

Con delibera in data 9 novembre 2012 il Comitato istituzionale che presiede l’Autorità di bacino dei fiumi Isonzo, Tagliamento, Livenza, Piave, Brenta-Bacchiglione ha deliberato di riadottare il Piano stralcio per  l’assetto idrogeologico (PAI) dei bacini dei fiumi veneti.  Il documento e le sue prescrizioni hanno dovuto infatti recepire gli esiti delle conferenze programmatiche tenute dalle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia nel corso del 2011 con i Comuni e le Province interessate, oltre a una serie di sentenze nel frattempo intervenute. Sulla nuova delibera dell’Autorità di bacino dell’Alto Adriatico, per
Continua

Abbandonare i referendum e ripartire dal Veneto

La Fondazione “Montagna e Europa”, ricordando la lezione del senatore Colleselli che fu anche sindaco del Comune ladino di Colle Santa Lucia, ritiene i referendum secesssionisti (per andare «di là» nelle Province autonome e perfino in Friuli) uno strumento  del tutto inidoneo a risolvere i nodi di fondo della provincia di Belluno e auspica un’azione unitaria per realizzare un’autonomia speciale della provincia di Belluno nell’ambito del Veneto, nella scia di quanto previsto dall’articolo 15 dello Statuto regionale. In tal senso la Fondazione intende farsi carico di un’ini
Continua